La Natura di Rudra

posted in: Italiano, Kadacha ITA 0

 

Domande:

Caro prabhu, ti prego rispondi alla mia domanda, anche se può sembrare sciocca, perchè di tanto in tanto mi interrogo sulla vera natura di Rudra. Di lui ne ho sentito sentito parlare spesso, ma magari da persone non qualificate.

Nel 3° canto dello S.B. si dice che Rudra è nato dalla collera controllata da Brahma, ma manifestatasi nel centro delle sopraciglie, per il rifiuto dei suoi quattro figli, i saggi Kumara, di moltiplicarsi nell’ universo, in quanto assorti costantemente nel ricordo di Vasudeva.

Il nome Rudra lo deve al fatto che nacque piangendo d’ansia. Subito dopo la nascita chiese al padre quali luoghi avrebbe dovuto abitare.

Brahma gli rispose che i suoi luoghi sono ovunque è presente la collera.

Gli diede poi il compito di moltiplicarsi e Rudra esegui.

I suoi numerosi figli erano tutti dotati della stessa potenze devastatrice (Rudra è infatti il distruttore).

Questi figli cominciarono a devastare l’universo mettendo in pericolo la vita stessa di Brahma, che spaventato chiede aiuto a suo figlio Rudra, spiegandogli che non era ancora tempo per la distruzione.

Rudra esegue, e seguendo il consiglio del padre si ritira a meditare sulla Verità Assoluta.

Tempo fa ho ascoltato una storia simile, ma che presentava delle diversità.

Rudra è nato dalle sopraciglia di Brahma urlando, pieno di collera, in modo furioso, facendo rabbrividire i pochi abitanti dell’universo di allora.

Rudra veniva visto come Dio.

Leggendo i libri di Srila Prabhupada, mi sembra di ricordare in vari punti delle sue spiegazioni che Siva è una manifestazione divina, o una emanazione di Sri Visnu, che possiede il 74% delle qualità del Signore Supremo, che quindi noi jiva possiamo raggiungere al massimo della

nostra realizzazione spirituale, il livello di Brahma, ma non quello di Siva, e che Siva abita nel regno spirituale su Sivaloka.

Puoi delucidarmi sulla vara natura di Rudra? Mi puoi spiegare dove risiede o abita?

Ti ringrazio molto Tuo eterno servitore Emanuel 24/09/2002

 

Risposte:

Caro Bhakta Emanuel,

Citazioni:

ti prego rispondi alla mia domanda, anche se può sembrare sciocca,

Non esistono domande sciocche in Coscienza di Krishna. L’unica cosa veramente sciocca è avere domande e non cercare risposte.

Una precisazione introduttiva:

Ci si può chiedere: come mai Scritture ugualmente autorevoli raccontano lo stesso fatto in modo diverso? Talvolta persino nel medesimo libro troviamo racconti discordanti. Questo accade non solo con i fatti storici ma anche con concetti filosofici, classificazioni, date e altro. Non siamo affatto di fronte a contraddizioni.

Per chiarire la questione prendiamo la storia della nascita di Shiva (Rudra) come esempio. Troviamo nei Purana una serie cospicua di narrazioni sulla Sua apparizione, spesso in contrasto fra di loro. La ragione è che lo Shiva originale si espande in una forma diversa per ogni universo; non solo, ma prende nascita ogni volta che un universo viene creato. Inoltre lo stesso Shiva si espande in numerose forme, che hanno la medesima Sua potenza. Essendoci numerose nascite ci sono altrettante storie che le riportano.

Va anche aggiunto che la conoscenza vedica è proferita da saggi realizzati, che spesso parlano presi da profonde estasi spirituali e non sempre ritengono utile precisare date, specificare gli universi, i manvantara, i brahma-tithi, il tipo di Rudra e così via.

Citazioni:

perchè di tanto in tanto mi interrogo sulla vera natura di Rudra

 

 

Questa è una sezione del libro “Il Microfono di Dio”, in lingua italiana.

Per acquistare il libro completo, clicca qui sopra

 

Post view 278 times

Share/Cuota/Condividi:
Subscribe
Notify of
0 Adds or Replies
Inline Feedbacks
View all comments