Il coronavirus e’ un complotto?

 

Domanda

Grazie Gurudeva! Ti chiedo anche se puoi dire qualcosa su molti devoti di Krishna che vedo passare fin troppo tempo su un noto social network a enunciare teorie complottiate tra le quali “questo virus non esiste, è tutto un complotto”. Non comprendo cosa un devoto trovi di così strano in un virus quando effettivamente l’essere umano ha fatto di tutto e di più per vivere in modo assolutamente non vedico. e meritare questo e forse, in futuro, ben altro.

 

Risposta

Non so a chi o cosa ti riferisci esattamente. Sarebbe importante conoscere il contesto di queste discussioni perche’ io posso dire qualcosa di serio.

Prima di tutto andrebbe specificato che cosa e’ un “devoto”. Uno che dice di essere un Hare Krishna e persino chi ha un nome spirituale non e’ necessariamente nella categoria del “devoto”.
Inoltre, tra coloro che praticano la coscienza di Krishna a diversi livelli, ci sono tanti tipi o (appunto) livelli di “devoto”.
Dico questo non per sembrare caustico ma solo per far certo che la gente non dia a qualsiasi cosiddetto “devoto” la stessa fiducia che normalmente si da a Vaisnava avanzati. Se un Acarya dice una cosa, noi abbiamo la tendenza a credergli, un livello di fiducia totale. Se un cosiddetto devoto dice qualcosa abbiamo tutto il diritto di dubitare o anche di non perdere tempo ad ascoltare cose cosi’.

Teorie balzane come quella che il virus non esiste o che sia un complotto delle case farmaceutiche per vendere vaccini sono il prodotto di gente annoiata, che per dare un gusto alla propria vita vuota ha bisogno di inventare cose come queste.
Un devoto serio, quando si trova di fronte al sospetto di un complotto (che certamente ce ne sono stati nella storia dell’umanita’) prima cerca le prove e poi ne parla.
I tanti troppo devoti in ottima salute, ne’ le centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo morti a causa del virus non sono deceduti a causa di un raffreddore. Questo virus e’ una cosa seria e dobbiamo difenderci in modo serio.

Anche se per qualcuno e’ difficile stabilire un nesso tra le azioni e i risultati, non e’ irragionevole pensare che il modo scellerato con cui vive la gente sia la causa di pestilenze, uragani, terremoti, maremoti e cosi’ via.

 

– Manonatha Dasa (ACBSP)

Post view 201 times from March 2020

Share/Cuota/Condividi:
Subscribe Notify
Notify
guest
1 Add or Reply
oldest
newest most voted
Inline Feedbacks
View all Add or Reply
Ramananda Das
Member
August 27, 2020 8:19 am

Grazie di cuore Gurudeva per la tua risposta molto chiara.