Aiuto spirituale

posted in: DB, Italiano

Domande di Daniele Nasca

Hare Krsna , tutti gli omaggi ai devoti di Krsna , porgo infiniti saluti ed inchini a Manonatha Prabhu.

Sono Daniele Nasca di Milano e forse ti ricordi di me avevo scritto un po’ sul forum .

Ti chiedo un consiglio nel senso che mi sento in colpa per il mio comportamento tenuto durante le vacanze estive , ho mangiato carne e bevuto qualche alcolico , mi sono divertito molto con i miei amici , ma nello stesso momento sapevo bene che certe cose avrei potuto risparmiarle comportandomi in un modo piu serio , tipo scegliere pietanze senza carne o bere cocktail analcolici , ma chissa per quale motivo ho voluto trasgredire!.

Adesso ho ripreso a leggere il libro di Krsna , a recitare il mantra e a mangiare nel modo piu virtuoso possibile , evitando carne e uova .

Ma nel mio cuore rimangono ancora quei momenti in cui ho trasgredito e provo un po di dolore .

Mi ero personalmente impegnato ma non capisco perchè la vita è così incostante , fatta di periodi di maggiore coscienza di Krsna e periodi di maggiore interesse verso le cose materiali .

Krsna è sempre con me , sa tutto cio che faccio e penso e se io posso dimenticare so che Lui non dimenticherà .

La voglia di sentire e recitare il Mantra di leggere e praticare attività devozionale è tanta, ma altrettanto lo sono i piaceri materiali , devo trovare un equilibrio che mi faccia stare in pace con me stesso, che mi permetta di vivere la Coscienza di Krsna nel modo più sereno possibile senza rimpiangere nulla dell’eta in cui mi trovo, io ti chiedo caro Manonatha come trovare questo sottile equilibrio tra spirito e materia tra attività devozionale ed attivita interessata per la gratificazione dei sensi nell’eta in cui mi trovo (22 anni).

Ora voglio raccontarti un episodio che puoi se vuoi tranquillamente mettere nel forum pubblico, anche se molto personale.

Mi è capitato questa estate al mare di raccontare a un mio amico le storie dei passatempi meravigliosi di Krsna , i primi capitoli del libro di Krsna , ma sono rimasto molto male perchè loro non credono a niente e hanno deriso la mia lettura. Mi sento in colpa anche per questo , avere parlato di Krsna a loro che non possono capirmi pensando che io stia dicendo sciocchezze , ma la voglia di ricordarLo e di parlare di Lui era forte .

Ringrazio molto tutti voi un caro saluto di cuore a tutti i devoti di Krsna , con sincerità e affetto vostro servitore Daniele Nasca

Hare Krsna. Settembre 2001

 

Risposte

Caro Daniele,

certamente mi ricordo di te. Mi pare di ricordare che tu mi abbia posto lo stesso problema in un’altra occasione, un Natale mi sembra. In quell’occasione mi dicesti di avere difficolta’ a mantenere stabile l’osservanza delle discipline spirituali.

Al riguardo va detto subito che stare nel mondo della materia e condurre una vita spirituale e’ molto difficile, a tutte le eta’ ma forse con un accenno di maggiore difficolta’ alla tua. E’ e sarebbe difficile per tutti. Per questa ragione Srila Prabhupada ha aperto templi, perche’ la compagnia dei devoti da’ forza, convinzione ed entusiasmo, tutte qualita’ necessarie per la vita spirituale.

Queste debolezze sono umane e normali. Non c’e’ nulla di strano. Solo che se si vuole avazare nella vita spirituale bisogna evitare queste cadute.

Per trovare la spinta devi associarti di piu’ con i devoti. Mi sembra di ricordare che tu viva a Milano. Li’ c’e’ un ristorante dell’ISKCON e puoi vedere se oltre che fare ristorante fanno qualche programma di predica, kirtana, classe, qualcosa del genere. In piu’ c’e’ la comunita’ a Medolago, vicino Bergamo. Li’ hanno delle divinita’ bellissime, la domenica puoi andare e rinfrancarti spiritualmente. Inoltre dovresti impegnarti in qualche tipo di servizio devozionale per sentirti parte di noi, della famiglia Gaudiya Vaishnava e per avere ragioni per sentirci piu’ spesso. Potresti fare qualcosa per Isvara.org, per la nostra predica su Internet.

Colpevolizzarsi e sentirsi male per cio’ che di sbagliato si fa da una parte va bene perche’ l’autoanalisi produce sempre risultati positivi, pero’ questo produce l’effetto di deprimere allora non va bene. Non sei un mostro perche’ hai mangiato carne e bevuto alcool. Sei semplicemente un essere umano con le debolezze di tutti gli esseri umani. Per andare avanti nelle vita spirituale, tuttavia, bisogna purificare la mente e il cuore da ogni attaccamento materiale. Cantare Hare Krishna e stare con i devoti il piu’ possibile sono le cose piu’ importanti.

Al riguardo della seconda parte dove mi dici di sentirti in difetto per aver parlato di Krishna ai tuoi amici, continua a parlarne ma nel modo giusto, cioe’ senza trattare di aspetti intimi della personalita’ del Signore. Inoltre ricorda che nessuno e’ profeta in patria: voglio dire che loro ti vedono come amico con cui divertirsi e scherzare, e molto difficilmente svilupperanno mai un tipo diverso di relazione con te. E’ capitato anche a me in gioventu’: quando sono diventato devoto (avevo 18 anni) andavo dai miei amici per cercare di spiegare loro la mia esperienza spirituale, ma loro semplicemente mi prendevano in giro per come ero vestito e scherzavano con la mia shikha. Dunque parla loro della Coscienza di Krishna ma non ti aspettare un ascolto serio.

Hare Krishna Manonatha Dasa

 

 

Questa è una sezione del libro “Infiniti Segmenti di esistenza”, in lingua italiana.

Per acquistare il libro completo, clicca qui sopra

 

KADACHA BookStore

Post view 166 times

Share/Cuota/Condividi: