Srila Prabhupada, 6 ottobre 1972, Iskcon Berkeley

posted in: DB, Italiano

Srila Prabhupada a Berkley stette in una piccola casa messa a disposizione di uno dei suoi ammiratori. I devoti mostrarono a Sua Divina Grazia i dintorni della casa e di ritorno dalla passeggiata disse:

“C’è del prasadam?”

Incredibilmente non c’era nulla. Allora aggiunse:

“Portate della frutta.”

Poi aggiunse:

“Porta anche il necessario per lavare i miei piedi, un asciugamano e dell’acqua. Questa è etichetta normale. Quando arriva una persona, dovete lavare i suoi piedi.”

In genere Srila Prabhupada non diceva mai queste cose né chiedeva nulla. Tuttavia ogni tanto ci diceva cosa dovevamo fare. Era necessario per insegnare ai suoi discepoli come ci si comporta con il Maestro spirituale. Non essendoci nessun altro in grado di istruirci nelle etichette Vaishnava, doveva farlo lui. I devoti presenti corsero a preparare il necessario.

Srila Prabhupada: “Lava fino alle ginocchia. Questo tipo di bagno ai piedi rinfresca tutto il corpo. Dopo aver viaggiato è molto rinfrescante.”

Lui disse la stessa cosa a Vrindavan, durante un giorno particolarmente caldo.

Srutakirti: “Eravamo appena tornati da un programma di predica. Appena entrato nelle sue stanze, lui andò direttamente nel bagno e sciacquò i suoi piedi e le sue gambe con dell’acqua fresca. Disse: ‘Dopo essere stati fuori, questo ringiovanisce tutto il corpo’.”

Il ruolo del Guru è quello di insegnare ai discepoli tutto ciò che riguarda la conoscenza trascendentale. Questa comprende anche le etichette vediche necessarie e i piccoli atti quotidiani necessari a mantenere in salute il corpo.

 

Questa è una sezione del libro “Prabhupada Meditazione”, in lingua italiana.

Per acquistare il libro completo,clicca qui sopra

KADACHA BookStore

Post view 217 times

Share/Cuota/Condividi: