Panihati (italiano)

posted in: Italiano 0
 

 

IL FESTIVAL DEL RISO SCHIACCIATO E YOGURT

Panihati si trova sulle rive del Gange a 10 miglia a nord di Calcutta, nel Bengala Occidentale in India. E’ il luogo di molti meravigliosi passatempi trascendentali di Sri Chaitanya Mahaprabhu e dei suoi intimi associati.

Questo passatempo del Signore è di come i devoti soddisfecero Sri Caitanya e Nityananda e come il Signore ricambiò con loro nel corso del meraviglioso festival di Panihati Cida-dadhi.

Nel villaggio di Panihati, Raghunath das (uno dei sei Gosvami di Vrindavana) ebbe modo di incontrare Nityananda Prabhu che era accompagnato da molti kirtaniyas, servitori e altri devoti. Seduto su una roccia sotto un albero sulla riva del Gange, il Signore Nityananda emanava un bagliore come centinaia e migliaia di soli. Molti devoti seduti per terra lo circondavano. Vedendo l’influenza divina di Sri Nityananda Prabhu, Raghunath das rimase stupefatto. Raghunath das offrì i suoi omaggi prostrandosi in un luogo distante e poco visibile, ma il servitore di Nityananda Prabhu lo intravide e disse: “C’è Raghunath das, che Ti offre gli omaggi.”

Sentendo questo, Sri Nityananda Prabhu disse: “Tu sei un ladro. Sei venuto apposta per vederMi. Vieni qui, vieni qui. Oggi ti punirò,” Il Signore lo chiamò a Sè, ma Raghunath das non si avvicinò al Signore. Allora il Signore di forza lo prese e gli mise i Suoi piedi di loto sulla sua testa. “Ora tu organizzerai un festival per sfamare tutti i miei associati con yogurt e riso schiacciato”. Sentendo questo, Raghunath das divenne molto soddisfatto.

Raghunath das procurò grandi quantità di riso schiacciato, yogurt, latte, zucchero, banane e altri alimenti gustosi e li dispose tutto intorno. Appena seppero che si sarebbe tenuto un festival, i brahmana ed altri gentiluomini del luogo cominciarono ad arrivare. Vedendo che la folla cresceva continuamente, Raghunath das organizzo immediatamente per procurare altre scorte dai villaggi vicini. Si procurò anche centinaia e centinaia di grandi ciotole tonde e anche una decina di vasi di coccio particolarmente grandi. In questi grandi vasi i brahmana misero in ammollo il riso schiacciato per la soddisfazione di Sri Nityananda.

Più tardi la metà del riso venne mescolato con yogurt, zucchero e banane dolcissime. L’altra metà venne mescolato con latte condensato gustoso come il nettare e un tipo speciale di banane conosciute come canpa-kala. Poi aggiunsero zucchero, burro chiarificato e canfora.

Nityananda Prabhu si sedette su una piattaforma rialzata, e i brahmana portarono davanti a Lui tutti gli enormi vasi.

Su questa piattaforma si sedettero anche tutti gli associati principali di Sri Nityananda Prabhu, nonché gli uomini influenti del luogo. Tutti sedettero formando un cerchio attorno al Signore. Tra di loro c’erano Ramadasa, Sundarananda, Gadadhara Dasa, Murari, Kamalakara, Sadasiva e Purandara, Dhananjaya, Jagadisa, Paramesvara Dasa, Mahesa, Gauridas e Hoda Krishnadasa. E anche, Uddharana Datta Thakura e molti altri collaboratori personali del Signore si sedettero sulla piattaforma rialzata assieme a Nityananda Prabhu. Nessuno li poteva contare tanti erano.

Ad ognuno dei commensali vennero offerte due grandi ciotole di terracotta. In una venne messo il riso schiacciato con latte condensato e nell’altra riso schiacciato con yogurt.

Alcuni dei brahmana, non avendo ottenuto un posto sulla piattaforma, si sistemarono sulla riva del Gange con le loro due ciotole di terracotta. Altri, che non poterono ottenere un posto nemmeno sulle rive del Gange, scesero in acqua e iniziato a mangiare il loro riso schiacciato con molta soddisfazione.

In quel momento arrivò Raghava Pandita. Vedendo la situazione, si mise a ridere in grande giubilo. Egli portava molti altri tipi di cibo cotto nel burro chiarificato e li offrì subito al Signore. Questo prasada venne posto davanti al Signore Nityananda. Raghava Pandita disse poi al Signore Nityananda: “per Te, ho offerto il cibo alla divinità, ma vedo che sei già impegnato in una festa”

Sri Nityananda rispose: “Lasciami mangiare tutto questo cibo qui durante il giorno, quello che hai portato lo mangerò a casa questa notte. Io appartengo a una comunità di giovani pastori, e quindi ho molti amici pastorelli con Me. Io sono molto felice quando si mangia insieme all’aperto sulle rive sabbiose del fiume. Nityananda fece sedere Raghava Pandita e poi fece servire anche a lui due grosse ciotole di riso schiacciato.

Quando tutti furono serviti, il Signore Nityananda Prabhu, in meditazione, portò lì Sri Chaitanya Mahaprabhu. Quando Sri Chaitanya Mahaprabhu arrivò, il Signore Nityananda Prabhu si alzò in piedi. Vedendo come tutti si godevano il riso con yogurt e latte condensato, da ogni ciotola, Sri Nityananda Prabhu prese un boccone di riso e lo spinse nella bocca di Sri Chaitanya Mahaprabhu mentre scherzava con Lui in grande felicità. In questo modo Nityananda passo da tutti i gruppi dei commensali, e tutti i Vaishnava osservavano stupiti, ma allo stesso tempo divertiti quella incomprensibile stranezza.

Nessuno riusciva a capire cosa Nityananda stava facendo mentre camminava su e giù per i vari gruppi. Alcuni, tuttavia, che erano molto fortunati, potevano vedere che il Signore Caitanya Mahaprabhu era presente. Alla fine Nityananda Prabhu sorrise e si sedette di nuovo. Sul suo lato destro aveva quattro vasi di riso schiacciato. Sri Nityananda fece accomodare Sri Chaitanya Mahaprabhu e insieme i due fratelli iniziarono a mangiare il nettareo riso schiacciato. Vedendo il Signore Caitanya Mahaprabhu mangiare insieme a Lui, il Signore Nityananda Prabhu divenne felicissimo e manifestò incredibili sintomi di amore estatico. Sri Nityananda Prabhu ordinò, “Tutti dovete mangiare e cantare il santo nome di Hari. Immediatamente i santi nomi “Hari Hari” risuonarono, echeggiando nell’intero universo.

Tutti i vaishnava cantavano i santi nomi “Hari Hari” e intanto mangiavano felici, mentre ricordavano come anche Krishna e Balarama avevano mangiato assieme ai loro amici pastorelli, sulle rive della Yamuna. Sri Chaitanya Mahaprabhu e Sri Nityananda Prabhu sono estremamente misericordiosi e questa fu la fortuna di Raghunath das. Chi può capire l’influenza e la misericordia del Signore Nityananda Prabhu? Lui è così potente che ha indotto il Signore Chaitanya Mahaprabhu a venire a mangiare il riso schiacciato sulle rive del Gange. Tutti i devoti più confidenziali che erano in realtà giovani pastori, guidati da Sri Ramadas, si assorbirono nell’amore estatico. Pensavano che le rive del Gange fossero le rive della Yamuna.

Quando i commercianti di molti altri villaggi sentirono parlare del festival, arrivarono lì per vendere il loro riso schiacciato, yogurt, dolci e banane. Raghunath das acquistò tutto e distribuì anche a loro due ciotole di riso schiacciato. Dopo che Sri Nityananda Prabhu ebbe finito di mangiare, si lavò le mani e la bocca e dette a Raghunath das il cibo rimasto nei quattro vasi. C’erano delle rimanenze nei grandi vasi di Sri Nityananda, e un brahmana li distribuì a tutti i devoti, dandone un pò a ciascuno. Poi un brahmana portò una ghirlanda di fiori, e la mise al collo di Nityananda Prabhu e spalmò con polpa di sandalo tutto il Suo divino corpo. Un altro servitore portò noci di betel e li offrì al Signore Nityananda, il Signore sorridendo si mise subito a masticarle felicemente. Allora con le proprie mani il Signore Nityananda Prabhu distribuì a tutti i devoti ghirlande di fiori, frutta secca, polpa di sandalo e il betel rimasto.

Dopo aver ricevuto i resti di cibo lasciato dal Signore Nityananda Prabhu, Raghunath das, che era molto felice, ne mangiò un pò e il resto lo distribuì hai suoi fortunati compagni.

Subscribe Notify
Notify
guest
0 Adds or Replies
Inline Feedbacks
View all Add or Reply