80 mila decessi all’anno per il fumo

posted in: Italiano 0

 

 

(IAMM) Milano, 25 mag 2011 – Il prossimo 31 maggio sarà celebrata la Giornata Mondiale senza Tabacco, ma i dati che arrivano dall’indagine realizzata dalla Doxa e commissionata dell’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Milano e l’Istituto Mario Negri, non sono positivi. Nonostante i numerosi allarmi lanciati dagli esperti sui rischi legati al vizio del fumo, gli italiani appaiono sempre più attratti dalle ‘bionde’ tanto che – come si apprende da Agi – il numero di persone con il vizio del fumo è cresciuto di mezzo milione rispetto allo scorso anno.

A fumare di più sono le persone dai 25 ai 44 anni anche se è in aumento il numero dei ragazzi che inizia a fumare prima dei 15 anni. In Italia “sono attribuibili al fumo di tabacco 80 mila decessi all’anno” spiega Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano. Ecco perché è necessario intervenire con ulteriori misure, ad esempio con un aumento del prezzo delle sigarette oppure estendendo i divieti di fumo.

 

 

KADACHA BookStore

Post view 25 times from March 2020

Share/Cuota/Condividi:
Subscribe Notify
Notify
guest
0 Adds or Replies
Inline Feedbacks
View all Add or Reply